La proprietà & il team

La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra.

Elemento non meno importante, in questa visione olistica, è l’uomo che accudisce ciò che la natura crea e con passione e competenza lo trasforma in prodotti di alta qualità. Lo staff di Caiarossa si compone di un team di tecnici e operai specializzati che durante l’anno curano tutte le operazioni in vigna e i processi dalla vinificazione all’imbottigliamento.  A questi si aggiunge una divisione dedita alla vendita, alla logistica e alla comunicazione.

A Caiarossa è evidente che la cultura enologica guarda oltralpe e non potrebbe essere diversamente con un proprietario (Eric Albada Jelgersma) ed un direttore generale (Alexander Van Beek) che hanno il fulcro delle loro attenzioni nei due châteaux bordolesi. Mentre in azienda dal 2006 a scegliere e sovrintendere c’è il francese Dominique Génot. Nel 2014 ad affiancarlo arriva come direttore tecnico ed enologo, Julian Reneaud, un nome già conosciuto in azienda avendo svolto a Caiarossa un periodo di stage nel 2011. Dopo gli studi nell’Università di Toulouse matura esperienze importanti in Champagne e in alcune prestigiose cantine oltreoceano fra cui Opus One.

“I vini di Caiarossa – dice Alexander van Beek– non sono destinati solo agli appassionati di vino ma a tutti coloro che nella vita ricercano la bellezza. A uomini e donne che sono affascinati da ciò che è unico, sia esso un bicchiere di vino, un oggetto d’arte o la vetta incontaminata di una montagna. Quello che Eric Albada Jelgersma vuole offrire nel bicchiere è il lusso di Madre Natura, che l‘uomo ha contribuito a produrre”.